Pousset cresta est

Pousset cresta est



Ai piedi della Grivola si eleva un castelletto roccioso che, a differenza dell'elegantissima cima principale, è fatto di roccia e non di sfasciumi: il Pousset.
Non si tratta di solido granito o di gneiss ma di una ben più modesta "anfibolite": una roccia metamorfica un po' scura, un po' infida, che nasconde qualche granato.
Nel caso della cresta est del Pousset l'anfibolite è anche un po' lichenosa perché i passaggi d'arrampicata sono sempre sul lato nord del filo. Quando il clima è secco, come succede sempre più spesso in autunno, questi licheni non danno fastidio.




Il Pousset autunnale



La scalata lungo la cresta est ha tutte le caratteristiche tipiche dell'alpinismo su cresta con manovre, corda corta-corda lunga-niente corda, piccole discese (in questo caso però niente doppie) e tratti orizzontali. Ha però anche qualcosa di peculiare: un'alternanza ritmica placca appoggiata-gradino ripido che varia in intensità lungo la salita. All'inizio dominano le placche, poi progressivamente si restringono e i gradini ripidi si alzano fino a prendere decisamente il sopravvento nell'ultimo terzo dello sviluppo della cresta, dove si trova un salto sostenuto.




La cresta est del Pousset: ritmo alternato di placche appoggiate e gradini ripidi

Le placche del Pousset sopra le nebbie autunnali


Questo salto, ombroso e fortemente lichenoso (foto), è superabile con tre brevi tiri ben protetti su chiodi e spit. 



Il salto più sostenuto è ben protetto

Uscita dal salto più sostenuto



Dopo il salto sostenuto l'alternanza placca-gradino trova un equilibrio. I gradini, per quanto leggermente strapiombanti, sono più corti, mentre le placche riguadagnano terreno.
Nella sezione terminale della cresta non ci sono più chiodi e il percorso è infido. Bisogna prendersi il tempo di studiare i passaggi in modo da non trovare il VI dove dovrebbe esserci il III. Bisogna anche fermarsi a fare le foto o a guardare se in una crepa per caso si trova il granato (in un punto infatti c'era). Se non è tanto tardi, perdere un po' di tempo in una bella giornata d'inizio autunno è un piacere...



Ultimi metri sulla cresta est del Pousset

Commenti